Volete acquistare una lavasciuga ma non sapete da che parte farvi? Vi daremo una piccola mano per non perdervi in questo labirinto, basterà seguire qualche piccola regola di buon senso e qualche dritta di mercato per poter individuare la migliore lavasciuga, questo elettrodomestico ‘all in one’ che si fa apprezzare per incorporare in un solo involucro ibrido due macchine diverse, ossia lavatrice e asciugatrice insieme. Il consumo di energie, ad esempio, può essere un indicatore che dirotta l’acquirente su questo o quel modello. Inutile negare che questa caratteristica sia fra le più attenzionate da tutti i potenziali compratori. Occhio, allora, alla classe energetica. Attenti alla classe A, quella che sta a simboleggiare il minor consumo energetico, ma di A non ce n’è una sola.

Esistono, infatti, nell’ambito della classificazione dei migliori elettrodomestici più di una sottocategoria simboleggiata dal segno + (A+, A++…), occhio a questa lettera quando comprate una nuova lavasciuga. Fra i modelli che consumano di meno, per ovvie ragioni metriche, rientrano le portatili. In ogni caso, qualora l’indecisione indugi sul dilemma del caricamento frontale o dall’alto, non c’è molta differenza, sebbene la lancetta dei consumi abbia un peso maggiore nelle seconde. Più che da questo dettaglio bisogna basarsi sulla capacità di carico della macchina. Chi cerca un modello ‘slim’ sa che avrà benefici anche sul fronte dei consumi di acqua ed energia, un aspetto da non sottovalutare. L Per stabilire la capienza del modello che si sta cercando si dovranno ‘contare’ i capi che compongono la biancheria da trattare durante la settimana, ad esempio. In questo modo sarà più semplice conoscere il proprio fabbisogno e soddisfarlo con la macchina giusta.

Nel dubbio si può acquistare un apparecchio in grado di gestire fino a 10 indumenti o anche oltre a pieno carico. Le compatte arrivano una capienza di 4 chili e mezzo, dopodiché si passa alle taglie forti. Da non confondere la capienza con le dimensioni, che stanno ad indicare le misure dello spessore, altezza e larghezza dell’elettrodomestico. In ogni caso i due valori sono correlati, in quanto generalmente a un volume maggiore corrisponde una capienza più abbondante, come si può facilmente evincere da una comparazione dei migliori modelli sul portale web www.lavasciugamigliore.it.